Invochiamo i Santi

Le preghiere ai Santi sono fonte di ispirazione e sono potenti contro il demonio che trema davanti alle loro immagini sacre. Preghiamo con fede ardente senza dubitare, credendo che i Santi hanno guadagnato meriti, potere e gloria per soccorrerci. Recitiamo con umile raccoglimento queste pie invocazioni, ricche di indulgenze e benedette dalle lacrime e dalle suppliche di migliaia di fedeli.

Preghiera a San Patrizio

Beato san Patrizio, glorioso Apostolo d’Irlanda, nostro amico e padre, ascolta la nostra preghiera: domanda a Dio di accettare i sentimenti di gratitudine e venerazione di cui il nostro cuore è pieno. Attraverso di te il popolo d’Irlanda ha ereditato una fede così profonda da essere stimata più cara della vita. Anche noi ci uniamo a coloro che ti venerano e facciamo di te il rappresentante dei nostri ringraziamenti e il mediatore delle nostre necessità presso Dio. Che Egli non disprezzi la nostra povertà e accolga il nostro grido che sale al Cielo. Ti chiediamo di venire in mezzo a noi e di manifestare la tua potente intercessione, perché si accresca la nostra devozione a te e affinché il tuo nome e la tua memoria siano per sempre benedetti. Possa la nostra speranza essere animata dal sostegno e dalla intercessione dei nostri antenati che ora godono la beatitudine eterna: Ottieni a noi la grazia di amare Dio con tutto il cuore, servirlo con tutta la forza, e perseverare nei buoni propositi sino alla fine. O fedele pastore del gregge d’Irlanda, che avresti consumato mille volte la tua vita per salvare una sola anima, prendi le nostre anime, e le anime dei nostri cari sotto la tua cura speciale. Sii padre per la Chiesa di Dio e per nostra comunità parrocchiale e fa’ che i nostri cuori possano condividere i frutti benedetti di quel Vangelo che tu piantasti e annaffiasti con la tua missione. Donaci di imparare a consacrare tutto ciò che siamo, ciò che abbiamo e ciò che facciamo alla gloria di Dio. Ti affidiamo la nostra parrocchia a te dedicata; ti preghiamo di proteggerla e di orientare i suoi pastori, dona loro la grazia di camminare sulle tue orme e di nutrire il gregge di Dio con la Parola di vita e il Pane della salvezza affinché tutti noi insieme alla Vergine Maria e ai santi entriamo in possesso di quella gloria che con te godremo nel regno dei Beati in Cristo Gesù, nostro Signore. Amen.

Vita

San Patrizio, il cui vero nome si narra sia Maewyn Succat, nacque tra il 387 e il 92 a Kilpatrick, in Scozia, in una nobile iglia di origine romana. Venne rapito da adolescente da pirati irlandesi e venduto come schiavo. Qui per sei anni lavorò portando al pascolo pecore ed altri animali e tessendo gomitoli di lana. Nel frattempo però apprese la lingua celitica e tutte le pratiche dei druidi. Un giorno, ribellandosi al proprio padrone, scappò e, percorrendo a piedi circa 184 miglia, si imbarcò clandestinamente su di una nave diretta in Inghilterra. Alcune leggende narrano che oltre che în Gran Bretagna, il futuro santo, si recò anche in Francia ed in Italia, sino al ritorno in Irlanda nel 432. Divenuto vescovo, iniziò a convertire la popolazione dal paganesimo al cristianesimo, così come volle Papa Celestino, che lo battezzò finalmente come Patrizio (dalle parole latine pater civium, ovvero padre del suo popolo), e gli affidò la missione di estirpare dall’Irlanda il paganesimo e di convertire l’intera nazione alla cultura cattolica. San Patrizio fu spesso minacciato di morte, catturato condannato, ma riuscì comunque a poi avanti la sua missione in nome di Dio. Trattò con i Druidi per affiancare una simbologia cristiana alla festa celtica. La sua opera fu così grandiosa che oltre sessanta chiese furono costruite in suo onore, la più importante delle quali si trova a Dublino (St. Patrick’s Cathedral). Morì il 17 marzo del 461. Dove è pocò chiaro, chi dice in Inghilterra, chi nel Galles: Un’altra versione dice invece che il santo morì nel 493 e che sia sepolto a Downpatrick, in Irlanda. Festa: 17 marzo. Etimologia: (dal latino) di nobile discendenza. E’ Patrono di Irlanda.